Ti trovi in:Home / ......Dettaglio NEWS

Le News della Scuderia Veltro

La Ronde historique Nissa Coni a Sergio ARAVECCHIA e Carlo MERENDA

La Ronde historique Nissa Coni a Sergio s ARAVECCHIA e Carlo  MERENDA

La prima edizione della Ronde historique di regolarità a media Nissa Coni svoltasi il 23-24 giugno u.s. è stata ricca emozioni ed ha offerto ai partecipanti la possibilità di apprezzare le bellezze del territorio, sui due versanti della Alpi Marittime; più austero e scosceso quello francese, più morbido e rigoglioso quello della nostra provincia. Una ventina gli equipaggi al via alcuni specialisti ed altri neofiti di questa specialità, poco praticata dagli italiani che comunque si stanno avvicinando a questo tipo di gare proprio per le peculiarità che offre. Partenza da Saint Martin du Var sabato mattina e subito una prima prova resa insidiosa dalle forti precipitazioni della notte precedente, seconda prova annullata proprio per degli smottamenti e pietre sulla strada. Terza prova ad Ilonse prima di arrivare a Valberg, nota località sciistica dell'entroterra nizzardo. Nel pomeriggio la dura prova del colle de la Couiolle, dura prova del Montecarlo, poi la salita ad Isola 2000 e al colle della Lombarda con l'ultima prova in territorio italiano tra Festiona e Valdieri, con la Madonna del Colletto, ed arrivo a Cuneo in piazza Galimberti, dove il Sindaco Borgna ha salutato i partecipanti.  Serata di gala presso la sede della Veltro con cena preparata con maestria dal ristorante Portichetto di Caraglio. Domenica partenza sempre dal centro città direzione monregalese e alta Langa, con prove tra  Boves e Pevergano, tra Peveragno e Pradeboni sino a  Chiusa Pesio ed ancora da Frabosa Sottana a Viola. Sosta pranzo presso il ristorante San Martino prima di affrontare le prove tra Marsaglia e Murazzano, tra Murazzano e Bossolasco e l'ultima da Belvedere Langhe a Bastia Mondovì, prima del rientro a Cuneo. Combattuta la gara in special modo nella giornata di sabato  dove Aravecchia Merenda erano in testa ma i primi quattro erano separati da una manciata di secondi. Domenica la "navigazione" ha messo in difficoltà gli equipaggi d'oltralpe e Aravecchia Merenda su FIAT 128 rally hanno vinto con un buon margine sui monegaschi Corneli Albertsen su Porsche 944, terzi Borghi Bernini su Lancia Beta Montecarlo, quarti i coniugi francesi Gastaldi su FIAT Ritmo Abarth 125. Ottimo quinto posto per Omarchi Butturina con l'auto più data una MG B del 1966; sesti Arlenghi Signorelli su Lancia Delta Martini, settimi Gelli Lingua su Ferrari 328GTS seguiti da Armando Baudino su FIAT 2300 S; dodicesimi Convesro Ameglio su Triumph Spitfire.